Cosa fa un System Administrator?

Sistemista, Amministratore di Sistema o, se si prediligono gli anglismi, System Administrator. Ve ne sono di diversi tipi, ma appartengono alla stessa specie. Per conoscere meglio questa figura professionale e le sfide che deve affrontare nel quotidiano, abbiamo intervistato il nostro Mauro, che ringraziamo.

Di cosa si occupa un System Administrator?

In sostanza dei sistemi operativi come Windows o Linux. In realtà facciamo molte cose, ma la parte infrastrutturale è quella che ci impegna di più. Ogni sistema operativo ha alla base un kernel - potremmo anche definirlo il motore del sistema - su cui si appoggiano una serie di processi, ciascuno con un compito specifico. Esiste, ad esempio, uno schedulatore che pianifica le attività dell'intero sistema. Ci sono i driver che comandano i componenti interni e le periferiche, fino ai servizi applicativi come i database o le pagine web. Esistono sistemisti che si occupano più di server che di pc e, in quel caso, sono spesso coinvolti nell’analisi dei log. Anche la sicurezza è un ambito che riguarda la nostra attività. A volte prendiamo in esame anche la parte di Firewall, anche se è più legata alla Security e al Networking. Ad ogni modo, in tema di sicurezza, ogni sistema operativo ha le sue patch e queste sono certamente una delle nostre preoccupazioni. 

Come si diventa un System Administrator?

Per passione, curiosità, con il desiderio di capire come funzionino le cose. Nel mondo IT la tecnologia cambia in modo così repentino che se uno non fosse curioso rischierebbe di stancarsi o impazzire. Se ti piace quello che fai il mondo IT è molto stimolante perché ti consente di esplorare scenari sempre nuovi.

Cosa fa un developer
 

Qual è la parte più interessante di questo lavoro?

Le parti interessanti sono molte, c’è l’imbarazzo della scelta. Direi che l’elemento più stimolante è l’incognito che si può presentare sotto molte forme: il problema, l’errore, l’upgrade che deve funzionare. L’incognito è insito in quello che faccio e mi dà molta adrenalina e grande soddisfazione una volta che ho trovato la soluzione. Un altro aspetto fondamentale è il piacere di essere di supporto alle persone, instaurare relazioni che vanno anche al di là della mera assistenza tecnica.

Qual è la cosa peggiore di essere un System Administrator?

Non essere capiti... a volte. Non sempre c’è consapevolezza di cosa comporti l’adeguamento di un sistema o l’intervento per correggere errori. Al fatto che io possa intervenire con rapidità, grazie all’esperienza e alle mie conoscenze, non sempre viene attribuito il giusto valore. Nessuno si sognerebbe di prendere con leggerezza l’intervento di un cardiochirurgo, con i sistemisti, invece, a volte si danno molte cose per scontate e si hanno aspettative che banalizzano quello che facciamo.

Sviluppatori a Thiene Vicenza in Miriade
 

Cosa ti gratifica del tuo lavoro e quali sono le esperienze più gratificanti che hai vissuto?

I progetti che ho seguito in autonomia sono stati sfidanti, ma mi hanno dato grande soddisfazione. Ho mosso in autonomia i primi passi con Linux e oggi posso dire di conoscerlo bene. Lavorare in un ambiente stimolante, con colleghi disponibili, molto competenti ti dà l’opportunità di migliorare, di avere scambi costruttivi e trasferimento di competenze e, in caso di necessità, un modo per essere affiancato nella risoluzione di situazioni problematiche particolarmente complesse.

Come inizia la giornata di un System Administrator? Qual è la sua giornata tipo?

È un must: si apre l’email e si controlla quali sono i ticket più urgenti a cui mettere mano. Dopodiché dipende dall’attività pianificate: se la giornata prevede progettazioni, supporto, allineamento o anche formazione si segue l’agenda.

Come si sta evolvendo la professione?

Ci sarebbero molte cose da dire. Si sta evolvendo sotto ogni aspetto. Con l’avvento del Cloud stanno cambiando moltissime cose. Il Cloud offre certamente un valore aggiunto e verso questo orizzonte si stanno spostando tutte le aziende. Il sistemista deve anticipare come sarà il futuro, per questo guardiamo avanti cercando di implementare servizi più scalabili rispetto all’on premise, il che significa servizi attivabili e disattivabili a seconda delle necessità e costi contenuti. Consiglierei a chi volesse intraprendere questa carriera di concentrarsi su l'architettura cloud per diventare Cloud Engineer, che altro non è che un sistemista evoluto con conoscenze di infrastruttura cloud.

Contenuti simili
DIGITAL ENTERPRISE
Cosa fa un System Administrato
Feb 19, 2022

Esistono sistemisti che si occupano più di server che di pc e, in quel caso, sono spesso coinvolti nell’analisi dei log. Anche la sicurezza è un ambito che riguarda l'attività del System Administrator. A volte prendono in esame anche la parte di Firewall, anche se è più legata alla Security e al Networking. Ad ogni modo, in tema di sicurezza, ogni sistema operativo ha le sue patch e queste sono certamente una delle più grandi preoccupazioni di un Sistemista.

DIGITAL ENTERPRISE
Feb 10, 2022

Le cloud-native applications sono applicazioni progettate specificatamente per fornire un’esperienza di sviluppo e di gestione automatizzata coerente nei cloud privati, pubblici e ibridi.