Blog

  • +
    Il 2020 del Machine Learning e dell’Intelligenza Artificiale
  • +
    Il 2019 di Miriade
  • +
    I trend IT del 2020
  • +
    AWS Transformation Day. Il racconto dell’evento
  • +
    Dbvisit Standby Snapshot Option: un alleato in più nella gestione del tuo database
  • +
    Miriade al Transformation Day di AWS
  • +
    Workshop: Hands-on Oracle Database Appliance | Thiene – 26 novembre
  • +
    Voucher per l’Innovation Manager
  • +
    Miriade a Università Aperta IES Padova
  • +
    DevOps in azienda, come, dove, quando e perché?
  • +
    AWSome Day Padova, il racconto dell’evento
  • cloud digital transformation social
    +
    Il cloud al centro della digital transformation

I trend IT del 2020

By Luca Zanetello 1 mese faNo Comments

Dopo un 2019 ricco di spunti, si sta avvicinando un 2020 ancora più generoso di novità e di trend che influenzeranno il mondo IT.

Abbiamo raccolto le principali tendenze previste che riportiamo qui di seguito.

Analytics

Le aziende che ancora non hanno deciso di investire sull’analisi avanzata dei dati entro il 2020, perderanno un importante vantaggio competitivo. I dati che ogni azienda ha la possibilità di raccogliere sul mercato o dalle proprie attività, sono troppo preziosi per non essere elaborati e trasformati e analizzati per guidare le attività di una realtà che vuole rimanere competitiva.

Tutte le principali aziende tecnologiche hanno già capito che il futuro è nei dati (come Salesforce che ha scelto di acquisire Tableau) in particolare nell’elaborazione in tempo reale di essi e, quindi, indipendentemente dal settore in cui ci si trova, l’analisi sarà di nuovo uno dei punti focali dominanti della trasformazione digitale nel 2020.

AI e Machine Learning

Per sfruttare al massimo l’analisi dei dati, non si può prescindere dall’AI e del machine learning.

Il valore dell’intelligenza artificiale e del machine learning rapportato all’analisi dei dati può essere distinto in tre proposizioni di valore separate: velocità, scalabilità e convenienza. Grazie all’AI e al machine learning, i set di dati complessi possono ora essere analizzati in una frazione del tempo che veniva impiegato solo due anni fa. Ciò non è dovuto al fatto che i computer sono diventati più veloci o migliori, ma al fatto che gli algoritmi di Machine Learning sono diventati estremamente bravi nell’analisi dei dati e che l’analisi può essere facilmente adattata al Cloud. Dal lato della praticità, a differenza degli strumenti di analisi dei dati di un tempo, l’aggiunta di strumenti di intelligenza artificiale e di machine learning agli strumenti di analisi li ha resi intuitivi, facili da usare e molto più affidabili. 

Il cloud distribuito

Il 2020 sarà l’anno del cloud distribuito.

Il cloud distribuito si riferisce alla distribuzione di servizi cloud pubblici in posizioni esterne ai data center fisici del provider cloud, ma che sono ancora controllati dal provider. Nel cloud distribuito, il provider cloud è responsabile di tutti gli aspetti dell’architettura, della consegna, delle operazioni, della governance e degli aggiornamenti del servizio cloud. L’evoluzione dal cloud pubblico centralizzato al cloud pubblico distribuito inaugura una nuova era del cloud computing.

Con il cloud distribuito è possibile localizzare i data center ovunque. Ciò risolve sia problemi tecnici come la latenza sia sfide normative come la sovranità dei dati. Offre inoltre i vantaggi di un servizio cloud pubblico insieme ai vantaggi di un cloud locale privato.

Qual è situazione della digital transformation delle aziende italiane?

Le aziende italiane sono molto decise quando si parla di Digital Transformation: il 76,6% delle aziende descrive la propria relazione con la tecnologia come nella media o superiore alla media. Il 23,4% ammette un’adozione lenta o un ritardo. Il 70% delle imprese giudica il proprio CEO competente in fatto di nuove tecnologie, mentre il 30% esprime preoccupazioni su questo aspetto.

I reparti IT, Customer Care e Marketing generalmente sono quelli che meglio sanno adattarsi al cambiamento tecnologico. Viceversa, le risorse umane, il settore legale e manifatturiero risultano essere più lenti nel rispondere. Solo il 50,4% delle aziende ha espresso un giudizio positivo sulla disruption tecnologica, sulla trasformazione digitale dirompente. Il 24,4% ritiene invece che sia una seria “minaccia” alla sopravvivenza dell’organizzazione.

Il 2020 sarà un anno ricco di novità e noi di Miriade siamo pronti per accompagnare le aziende nell’ottimizzazione della raccolta, della gestione e analisi dei loro dati.

Per essere sempre aggiornato sui progetti e sulle novità di Miriade e del mondo IT continua a seguirci su FacebookLinkedin e Instagram.

Category:
  Miriade
this post was shared 0 times
 000

Leave a Reply

Your email address will not be published.