Blog

  • +
    Smart working: come sta cambiando il mondo del lavoro con la digital trasformation
  • miriade aws summit
    +
    AWS Summit 2019 Milano: le principali novità
  • concorso idee miriade
    +
    Una Miriade di idee
  • uxd creare esperienze che le persone amano
    +
    User Experience Design: creare esperienze che le persone amano | Thiene 28 marzo
  • progetto advanced analytics miriade
    +
    ML & AI: come sviluppare un progetto di Advanced Analytics
  • +
    Com’è strutturato un team di Data Science
  • Machine Learning Artificial Intelligence
    +
    ML & AI: chi sfrutta i dati trova un tesoro | Padova, 28 febbraio
  • +
    Come diventare una data driven company
  • cambiamento business intelligence social
    +
    Tutta un’altra BI: come è cambiato il mondo della business intelligence
  • lavorare in miriade
    +
    Un pomeriggio in Miriade: il racconto di tre studentesse
  • tutta un'altra bi
    +
    Tutta un’altra BI | Padova 13 febbraio
  • +
    Marketing Intelligence: la business intelligence al servizio del marketing incuriosisce le aziende

Lo SMACT Competence Center Triveneto è ufficialmente realtà

By Luca Zanetello 3 mesi faNo Comments

Con la costituzione avvenuta ieri lunedì 17 dicembre, SMACT, il competente center del Triveneto di cui è parte anche Miriade, è ufficialmente realtà.

SMACT – la cui sigla indica gli aspetti su cui punterà il progetto Social network, Mobile platforms & apps, advanced Analytics and big data, Cloud e internet of Things –  è un progetto che riunisce i 7 atenei del Triveneto (con l’Università di Padova nel ruolo di capofila), la Fondazione Bruno Kessler Trento, l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e 42 aziende private.

L’obiettivo di tale iniziativa è quello di incentivare l’applicazione delle tecnologie 4.0 ai settori chiave definite come le quattro A del Made in Italy, che sono automazioneabbigliamentoarredamento e agroalimentare, e che oggi esprimono un forte valore imprenditoriale proprio del territorio.

“Pur essendo i Competence Center strutture che devono servire a livello nazionale  siamo partiti dal fabbisogno territorio, dalle piccole e medie imprese del Nord Est che hanno bisogno di investire in hardware, impianti,  ma, sopratutto, in tecnologie software. E la scelta di sviluppare le tecnologie Smact è legata proprio a questo aspetto. Le tecnologie Smact ben si prestano alla trasformazione digitale delle aziende e abbiamo, così, deciso di rivolgerci alle piccole e medie imprese del Nord Est mettendo a disposizione le tecnologie necessarie che possono essere applicate anche all’innovazione del modello di business”.
Fabrizio Dughiero, prorettore al Trasferimento tecnologico e rapporti con le imprese dell’Università di Padova

Aziende partner: provider tecnologici e imprese “apripista”

La scelta degli atenei coinvolti nel progetto è stata dettata dalla volontà di non escludere nessuna delle Università del Triveneto, mentre per quanto riguarda i partner privati  vi è stata una netta differenziazione tra le imprese.

“Abbiamo scelto diversi provider tecnologici, come Tim o Schneider Electric, che sono in grado di portare competenze, ma anche servizi e prodotti, che saranno messi a disposizione per le aziende che vengono a lavorare con i Competence Center. – racconta Dughiero- Ma, per completare l’offerta, anche abbiamo pensato anche a provider di servizi, sia per essere business oriented sia dal punto di vista del personale che dovrà gestire i progetti”.

Al fianco di queste imprese ci saranno anche aziende di medie e grandi dimensioni come Pam e Wartsyla, nel ruolo di early adopter e che per primi usufruiranno dei servizi del Competence Center, sviluppando progetti, definiti hands on demonstrator, ovvero dimostratori pratici, e che faranno capire alle PMI che cosa vuole dire, in termini pratici, la trasformazione digitale.

Il tutto sarà basato su tre pilastri fondamentali: orientamento, formazione e progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppi precompetitivo.

SMACT Competence Center Triveneto

20 milioni di euro per coinvolgere 250 aziende

Per la realizzazione del Competence Center del Triveneto si è pensato a una struttura “smart”, con un general manager affiancato da da project manager che possano gestire le competenze di università e aziende nella realizzazione dei progetti. A loro sarà affiancato personale a costo variabile, ma di poco superiore a una decina di unità. I fondi per partire, comunque sono già disponibili, per un totale di circa 20 milioni di euro in tre anni.

“Noi abbiamo realizzato un progetto che ha coinvolto subito i partner industriali con un impegno di tipo economico – prosegue Dughiero – e abbiamo avuto una risposta incredibile. Da questo punto di vista abbiamo già raccolto quasi 4 milioni di euro, in cash e in kind (dotazioni, strutture e personale, ndr) a cui si aggiungono i fondi stanziati dal nostro partner, la camera Commercio di Padova, che ha deliberato un importo fino a 5 milioni di euro. Resta, ovviamente, la parte del Ministero che, se la negoziazione andrà bene, dovrebbe portare altri 7,5 milioni”.

I partner dello SMACT Competence Center Triveneto

Gli istituti di formazione e gli atenei coinvolti nel progetto: Università degli Studi di Padova, Università degli Studi di Verona, Università Ca’ Foscari Venezia, Università degli Studi di Trento, SISSA (Scuola Superiore Internazionale di Studi Avanzati) Trieste, Libera Università di Bolzano, Università degli Studi di Udine, Università IUAV di Venezia, Fondazione Bruno Kessler Trento, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – Sezione di Padova e Laboratori Nazionali di Legnaro

Questi, invece, i partner industriali del Competence Center: ACCA software, Adige, Aspiag Service, Brovedani, CAREL Industries, Corvallis, Danieli & C. Officine Meccaniche, DBA lab, Electrolux Italia, EnginSoft, Eurosystem, Gruppo PAM, Innovation Factory, Intesa Sanpaolo, Keyline, Lean Experience Factory, Microtec, Miriade, Omitech, Optoelettronica Italia, OVS, PricewaterhouseCoopers Advisory, SAVE, Schneider Electric, TEXA, TFM Automotive & Industry, Thetis, TIM, Umana, Wartsila Italia.

Resta aggiornato

Lo SMACT Competence Center è un progetto ambizioso che punta a portare l’innovazione all’interno delle imprese del nostro territorio e noi di Miriade siamo davvero orgogliosi di farne parte.

Per essere aggiornati su tutte le attività del Competence Center Triveneto continua a seguirci sui nostri profili FacebookLinkedin e Instagram.

Photo Credit: Il Nord Est Quotidiano

Category:
  News
this post was shared 0 times
 100

Leave a Reply

Your email address will not be published.