Blog

  • +
    AWS Transformation Day. Il racconto dell’evento
  • +
    Dbvisit Standby Snapshot Option: un alleato in più nella gestione del tuo database
  • +
    Miriade al Transformation Day di AWS
  • +
    Workshop: Hands-on Oracle Database Appliance | Thiene – 26 novembre
  • +
    Voucher per l’Innovation Manager
  • +
    Miriade a Università Aperta IES Padova
  • +
    DevOps in azienda, come, dove, quando e perché?
  • +
    AWSome Day Padova, il racconto dell’evento
  • cloud digital transformation social
    +
    Il cloud al centro della digital transformation
  • +
    Webinar ODA e Dbvisit Standby: scopri come semplificare la gestione del tuo database | 26 settembre
  • SOPHOS EVOLVE
    +
    Il futuro della cybersecurity ti aspetta a Verona e Roma con Sophos Evolve
  • Google Hangouts Meet
    +
    È il momento di ridisegnare la tua sala riunioni con gli hardware Google

Orchestrazione multi-cloud fondamentale per accelerare la digital transformation

By Luca Zanetello 12 mesi faNo Comments

È sempre già forte la consapevolezza del fatto che l’orchestrazione del cloud, in particolare degli ambienti multi-cloud, rappresenti un fattore determinante per la digital transformation delle aziende.
A confermarlo una ricerca globale svolta da Fujistsu – e ripresa da CWI -tra i responsabili IT di aziende con oltre 500 dipendenti.

L’indagine Fujitsu State of Orchestration 2018/19, rivela come all’interno delle aziende vengano utilizzati in media nove, cloud diversi e, nel caso di un terzo del campione, dai 10 ai 20 cloud. Un’azienda su cinque (21%) descrive la propria strategia cloud come cloud only o cloud first, un dato decisamente in aumento rispetto al 12% di un anno fa. Nelle organizzazioni cloud-only il multi-cloud è la nuova normalità con una media di 13 vendor utilizzati.

La varietà dei provider cloud a cui si affidano le aziende continuerà ad aumentare, stando alle parole degli intervistati: quasi due terzi delle aziende (64%) affermano infatti che nella propria architettura cloud il multi-cloud è destinato a diventare sempre più significativo nel corso dei prossimi due anni.

Sulla base di queste evidenze non sorprende che i CIO pongano l’attenzione sulla capacità di saper gestire una tale complessità, con tre quarti (76%) del campione che si dicono d’accordo sul fatto che la trasformazione digitale abbia bisogno dell’orchestrazione dei cloud per poter essere realmente efficace, un dato in salita rispetto al 71%.

orchestrazione multi-cloud

I dati, tuttavia, non rispecchiano la realtà attuale, visto che l’82% dichiara di avere attualmente bisogno di un’orchestrazione più efficace. Tra i maggiori ostacoli citati dagli intervistati per raggiungere questo obiettivo ci sono I costi (citati dal 55%) e la scelta del partner più appropriato (per il 51%) . Quasi tutto il campione (91%) vorrebbe spostare i workload tra cloud differenti in maniera più semplice.

In riferimento ai vantaggi derivanti dall’orchestrazione degli ambienti multi-cloud, le prime aspettative sono la la necessità di visibilità e controllo (62%), seguiti dai risparmi sui costi (49%) e dal bisogno di fornire una user experience omogenea (46%).

Il cloud rappresenta per gran parte degli intervistati un aspetto strategico del business di oggi, con quasi sette intervistati su dieci (67%) che dichiarano di dipendere fortemente dal cloud per poter fornire i propri servizi alla clientela. Preoccupante, tuttavia, il dato secondo il quale oltre metà del campione (53%) afferma di non possedere al proprio interno le competenze necessarie per gestire efficacemente l’ambiente cloud.

Alberto Dosi, Head of Digital Technology Services di Fujitsu Italia, ha dichiarato: “Chiunque pensasse che la varietà dei cloud fosse destinata a scomparire deve ricredersi dopo aver letto i risultati del nostro nuovo studio. Il messaggio che emerge chiaramente dalla ricerca Fujitsu State of Orchestration 2018/19 è che il multi-cloud è una realtà e che gli ambienti cloud stanno diventando sempre più complessi. Non sorprende dunque che l’orchestrazione di ambienti multi-cloud eterogenei sia una delle principali preoccupazioni dei responsabili IT, che si rendono conto che questo è l’unico modo per ottenere una trasformazione digitale efficace. Alla base di questo infatti vi è la capacità di controllare i costi e di saper scegliere il giusto partner tecnologico per l’implementazione, la gestione e il funzionamento dei processi”.

Scopri di più

Miriade è partner dei principali provider cloud, come Google Cloud e Amazon Web Services, ed è pronta ad accompagnare le aziende nella scelta della migliore soluzione per salire sulla nuvola e per gestire la pluralità di opzioni.

Visita la pagina dedicata per scoprire tutti i dettagli dei nostri servizi.

Photo Credit: Pixabay

Category:
  News
this post was shared 0 times
 100

Leave a Reply

Your email address will not be published.