Blog

  • +
    Una prima parte di 2018 ricca di eventi
  • +
    Consigli per le letture estive dei professionisti dell’IT
  • +
    CORSO Data Science Spark
  • +
    Corso Spark Base
  • +
    MiLearning: la formazione IT continua anche in vacanza
  • +
    Corso QlikView Designer
  • +
    Corso QlikView Performance and Scalability
  • +
    Corso QlikView Server Publisher
  • +
    Corso QlikView Advanced Topics in Design and Development
  • +
    Corso QlikView Developer
  • +
    Corso Data Visualization and Design Best Practices using QlikView
  • +
    CORSO Qlik Sense Advanced Scripting Capabilities

Miriade tra i partner del Competence Center SMACT

By Camilla Mantella 2 mesi faNo Comments

SMACT – acronimo che sta per Social Network, Mobile Platform&Apps, Advanced Analytics & Big Data, Cloud, Internet of Things – è il nome del nuovo competence center promosso dall’Università di Padova di cui Miriade è parte insieme ad organismi di diritto pubblico e circa altre 30 imprese private che operano sul territorio Triveneto.

La formazione di centri di competenza ad alta specializzazione nella forma del partenariato pubblico – privato rientra nel Piano Nazionale “Industria 4.0 2017-2020”, che sostiene lo sviluppo della digitalizzazione del tessuto produttivo italiano, con un occhio di riguardo alle piccole e medie imprese.

Lo scorso lunedì 4 giugno tutti i soggetti del partenariato si sono incontrati all’Orto Botanico di Padova, per una mattinata dedicata alla conoscenza reciproca e all’aggiornamento sullo stato del progetto, che ha ottenuto il riconoscimento ufficiale del Ministero dello Sviluppo Economico.

orto botanico 2

Gli obiettivi

SMACT nasce per promuovere l’industria 4.0 nelle declinazioni legate alle analitiche avanzate, alle tecnologie mobile, ai social network, al cloud e all’Internet delle Cose con l’obiettivo di concretizzare progetti di ricerca e sviluppo sperimentale che possano essere poi applicati alle realtà economiche del territorio.
Tutti gli attori in gioco sono accomunati dal desiderio di condividere esperienze e percorsi di innovazione, facendo leva sull’adozione di nuove tecnologie, sulla proposta di servizi innovativi e sul potenziamento di percorsi di formazione specifici.

I partner

Il competence center ha ammesso al suo interno organizzazioni che si occupano già da tempo, con creatività e determinazione, di processi di cambiamento tecnologico. A livello pubblico ne fanno parte le università di Padova, Verona, Venezia, Trento, Bolzano e Udine, oltre alla Scuola Superiore Internazionale di Studi Avanzati di Trieste, allo IUAV di Venezia, alla Fondazione Bruno Kessler di Trento e all’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (sezione di Padova e Laboratori Nazionali di Legnaro).
Molto nutrita anche la schiera dei soggetti privati. Insieme a Miriade, fanno parte di SMACT anche ACCA software, Adige, Aspiag Service, Brovedani, CAREL Industries, Corvallis, Danieli & C. Officine Meccaniche, DBA lab, Electrolux Italia, EnginSoft, Eurosystem, Gruppo PAM, Innovation Factory, Intesa Sanpaolo, Keyline, Lean Experience Factory, Microtec, Omitech, Optoelettronica Italia, OVS, PricewaterhouseCoopers Advisory, SAVE – Aeroporti di Venezia, Schneider Electric, TEXA, TFM Automotive & Industry, Thetis, TIM, Umana e Wartsila Italia: un gruppo nutrito, variegato e pronto a collaborare.

Il progetto proposto da Miriade

All’interno del partenariato, Miriade si fa promotrice del progetto Big Data As A Service, per consentire alle aziende di avvicinarsi al mondo delle analitiche avanzate con una soluzione completamente gestita.
Amministreremo piattaforme su cloud che consentiranno di immagazzinare e gestire i Big Data delle organizzazioni e proporremo servizi integrati (dall’ETL alla costruzione di modelli di machine learning fino alla visualizzazione dei risultati dell’analisi) così da permettere a tutte le realtà – comprese quelle che non hanno competenze di data science interne – di poter sfruttare gli output delle indagini condotte sui Big Data.

big data as a service

Il nostro progetto è pensato per le imprese che vogliono sbagliare in fretta. La piattaforma on premise che verrà messa a disposizione, unita a tutti i servizi a corredo, permetteranno di abbattere gli investimenti in hardware tecnologico e, allo stesso tempo, di verificare velocemente se le domande poste ai dati danno i risultati attesi o se c’è la necessità di aggiustare il tiro.

Maurizio Novello, Managing Director Miriade

Continua a seguirci su LinkedIn per rimanere aggiornato sui prossimi passi del Competence Center SMACT.

Photo credits: RCINews

Category:
  News
this post was shared 0 times
 000

Leave a Reply

Your email address will not be published.