A nessuno piace far fatica, per questo sempre più aziende stanno adottando le pratiche DevOps a tutti i livelli, per dare la carica ai propri progetti IT ed evitare tutte quelle attività noiose e ripetitive (puoi trovare tutti i vantaggi del DevOps qui). Il DevOps sta cambiando il volto dello sviluppo e la sua applicazione si sta diffondendo su larga scala.

Ecco quindi le principali tendenze DevOps da tenere d’occhio nel 2020:

I team DevOps sfrutteranno l’intelligenza artificiale e la data science per automatizzare le attività

L’AI e la Data Science sono molto promettenti nel mondo DevOps. L’intelligenza artificiale e il machine learning aiutano i professionisti IT ad essere proattivi anziché reattivi, determinando dove potrebbero sorgere problemi di Continuous Integration (scopri la CI) o di Continuous Delivery (scopri cos’è la CD).

Le aziende ricercano maggiore efficienza e deploy più rapidi, quindi il ricorso al DevOps per automatizzare le attività sarà un tema caldo nel corso del 2020.

Sentiremo parlare molto di più di Golang

Golang di Google è un linguaggio di programmazione utilizzato da strumenti DevOps come Kubernetes e Docker (tutto su Docker qui). Sebbene il linguaggio sia relativamente nuovo, Golang si adatta bene agli obiettivi DevOps di scalabilità, modularità e portabilità. Grandi aziende come Uber, Twitter, Apple, Dropbox e YouTube stanno già utilizzando questo linguaggio di programmazione cloud e sicuramente molte altre sceglieranno di adottarlo.

Ci sarà maggiore enfasi sull’architettura serverless

Il DevOps ha ridefinito l’architettura serverless, consentendo alle aziende di risparmiare tempo, garantire la resilienza nel flusso di lavoro e ridurre i costi. Gli sviluppatori si stanno concentrando sempre più sullo sviluppo e l’hosting di siti e app basati sull’architettura serverless. Questo garantisce una maggiore produttività, una rapida implementazione, una migliore scalabilità e un’esperienza utente straordinaria. 

Cresceranno le applicazioni cloud-native

Nel corso del 2020 si assisterà a una crescita delle applicazioni e tecnologie cloud native.
Il cloud native, infatti, apre le porte a installazione, configurazione e supervisione automatica dei servizi cloud e a una un release del software più veloce. 

Per il 2020, è previsto un boom nell’adozione di Kubernetes per la facilità di utilizzo e l’integrazione con le principali piattaforme cloud.

Da DevOps a DevSecOps

Molte aziende hanno adottato infrastrutture basate sul cloud, architetture serverless e processi DevOps, permettendo un rilascio di codice molto più rapido. Questo ha accentuato la necessità di integrare la sicurezza nel processo perché una maggior velocità di scrittura e release del codice comporta anche una maggiore vulnerabilità.
Nel 2020, le organizzazioni integreranno la sicurezza nei loro DevOps, riducendo così le vulnerabilità nel sistema.

 

Il DevOps è in continua crescita ed evoluzione. Grazie al mondo dei vantaggi che offre, il modello DevOps viene adottato da diverse organizzazioni in tutto il mondo. Restare aggiornato sulle ultime tendenze in questo campo aiuta ad avere un’idea di dove è diretto il DevOps, aiutandoti a portare la tua attività a nuovi livelli.

E tu sei pronto a dare la carica ai tuoi progetti IT con DevOps?
Scopri se il DevOps fa al caso tuo con il nostro test.