Blog

  • fiducia responsabilità sociale impresa
    +
    Fiducia digitale e responsabilità: Miriade al Salone di Impresa 2018
  • marketing quantitativo
    +
    Miriade torna all’università per parlare di marketing quantitativo
  • soft skills cultura digitale
    +
    Soft skills a sostegno della cultura digitale
  • play 4 ciai miriade ciai
    +
    Saper fare, fare bene, fare insieme
  • play the data big data
    +
    Play The Data, l’impresa che verrà e i Big Data
  • open innovation
    +
    Open innovation, la rivoluzione ‘dal basso’
  • data ethics
    +
    Data Ethics: i Big Data dopo Cambridge Analytica
  • collaborazione università aziende
    +
    Collaborazione università-aziende, dialogo fondamentale
  • Screen Shot 2018-03-20 at 14.06.14
    +
    Play 4 CIAI. A volte, basta un soffio
  • datagame miriade
    +
    DataGame: l’hackaton di Miriade
  • csr dipendenti engagement
    +
    CSR e dipendenti, l’importanza del coinvolgimento
  • as a service
    +
    As a Service: l’IT come commodity

L’intelligenza emotiva migliora il lavoro di gruppo

By Riccardo Chiomento 4 mesi agoNo Comments

Raramente nel mondo del lavoro si lascia spazio alle emozioni. Il vero professionista – tanto più il tecnico specializzato come il consulente informatico – è razionale e sa dissimulare: il suo compito è lasciare la propria personalità fuori dall’ufficio.

Anni di serie televisive costruite su businessman calcolatori lanciati in carriere stellari hanno contribuito alla costruzione di un immaginario collettivo che interpreta il lavoro come sfera a sé, fossa dei leoni in cui sopravvive il più forte – colui che non lascia trasparire le proprie emozioni.

Fortunatamente, le cose stanno cambiando. Proprio nei ruggenti anni ’90, il decennio di Wall Street e della crescita economica, lo psicologo Daniel Goleman – all’inizio un po’ timidamente – comincia a parlare di intelligenza emotiva, intesa come la capacità di riconoscere le proprie emozioni, di saper leggere quelle degli altri e di gestire proficuamente l’emotività senza per questo soffocarla.

intelligenza emotiva

L’esercizio dell’intelligenza emotiva è la chiave che migliora tutte le nostre relazioni, comprese quelle lavorative. E le intuizioni di Goleman hanno talmente incuriosito il mondo del lavoro su scala globale che lo studioso ha presto dedicato un intero libro al concetto di leadership emotiva e di capacità di guidare i gruppi di professionisti a partire dalle attitudini emozionali di ciascuno.

Alcuni collaboratori di Miriade stanno sperimentando la forza di empatia e intelligenza emotiva in un corso di formazione dedicato proprio alla leadership “secondo Goleman”: attraverso una serie di attività che fanno leva sull’apprendimento esperienziale, ci stiamo rendendo conto di quanto lavorare sulle emozioni, prendendo consapevolezza delle loro innumerevoli sfaccettature, possa aiutarci ad offrire un servizio migliore e a costruire un clima aziendale ancora più positivo.

L’emozione è una risorsa fondamentale e l’intelligenza emotiva, o intelligenza emozionale, la mette in dialogo costante con la razionalità: le sole abilità cognitive e organizzative non sono sufficienti se non vengono accompagnate dall’abilità di ascoltare, elaborare e gestire tutto quel patrimonio di sensazioni che rende le persone speciali e capaci di stare in gruppo.

Allenando l’intelligenza emotiva costruiamo relazioni di valore, cresciamo e siamo più inclini ad accogliere il cambiamento con positività e a farci portavoce della trasformazione anche con gli altri: abilità che in Miriade cerchiamo di coltivare da sempre, ma che grazie ad interventi formativi come questo possiamo affinare e sfruttare con consapevolezza per essere consulenti informatici – e persone – migliori.

Se desideri saperne di più sul tema, ti consigliamo la lettura di D.Goleman, “Lavorare con intelligenza emotiva: come inventare un nuovo rapporto con il lavoro”, BUR, 2000. Continua a seguirci su LinkedIn per rimanere aggiornato sugli spunti del nostro blog!

Photo credits: Pixabay

Category:
  Miriade .
this post was shared 0 times
 000

Leave a Reply

Your email address will not be published.