La database administration al centro delle attività IT

Il database rappresenta una parte fondamentale, possiamo dire il cuore pulsante, nell’infrastruttura IT di supporto al business, consentendo alle applicazioni di funzionare, ed è cruciale operi in condizioni ottimali sia dal punto di vista delle performance che della sicurezza.

Purtroppo spesso si tende a dare per scontato la sua affidabilità, disponibilità, sicurezza e costanza nella prestazioni nel tempo senza prendersene cura in anticipo, con continuità e lungimiranza. Ma gli effetti di questa incuria impattare fortemente sul business e creare problemi che si presentano d’improvviso in regime di criticità a cui reagire è spesso difficile, oneroso e costoso rispetto ad agire proattivamente per evitare la nascita di possibili criticità.

Solamente lo scorso anno i furti di dati da parte dei cyber criminali sono stati davvero numerosi (qui puoi trovarne alcuni avvenuti in Europa): risulta quindi fondamentale mettere in campo tutte le migliori strategie per proteggere le proprie informazioni e poterle utilizzare al meglio.

Il database, in quanto oggetto preposto ad immagazzinare i dati e fornirli alle applicazioni quando esse lo richiedono, è infatti cruciale per il  business, è quindi chiaro che non prendersene cura può avere un impatto drammatico sul buon funzionamento delle applicazioni e di conseguenza su tutte le attività dell’azienda.

Quali problemi possono nascere se non si implementano attività di database administration?

Problemi di performance

Ti è mai capitato di aspettare un’eternità per poter visualizzare dei dati o che addirittura le applicazioni si bloccassero?
Se il database soffre di problemi di performance per le più svariate motivazioni, i primi a sentirne l’effetto sono gli utilizzatori delle applicazioni che notano rallentamenti nell’utilizzo delle stesse. Se il database ha scarse prestazioni l’impatto sui tempi di attesa utente è pressoché immediato e scontato con risvolti negativi sull’esperienza utente e sul business.

Perdita di dati

Non avere una politica adeguata di backup e replica dell database espone al rischio di perdita dei dati in esso contenuti per motivazioni a volte anche banali come la rottura di un componente hardware.
Perdere i dati immagazzinati nel database può rendere indisponibili le applicazioni e causare danni economici al business causati dalla perdita dell’informazione in quanto tale o dall’impossibilità di portare avanti il business a causa del blocco delle applicazioni. 

Furto dei dati

Questo può avvenire a seguito di attacchi informatici messi in atto per rubare informazioni sensibili o dati industriali strategici. Anche in questo caso la non curanza del database si traduce in una perdita economica: sia dal punto di vista industriale e strategico o indirettamente per il danno di immagine, fino ad arrivare ad un danno economico derivante da sanzioni qualora i dati sottratti fossero dati considerati sensibili dalla legge.

Audit e sanzioni

Tranne alcune eccezioni i software di database sono protetti da  licenze che, se non debitamente rispettate, espongo l’azienda a procedure di audit e relative sanzioni. Talvolta infrangere una licenza può voler dire ricevere sanzioni pecuniarie importanti che si sarebbero potute evitare tramite un assessment preventivo.

Maggiori costi di operatività

sono molte le soluzioni che oggigiorno sono disponibili nel disegno di un’architettura, talvolta è possibile risparmiare sui costi di operatività migrando l’infrastruttura su prodotti che richiedono licenze meno costose.

Gli elementi da monitorare per avere un database in piena forma

Sicuramente hai capito perfettamente quanto sia importante avere un database sicuro e affidabile alla base degli applicativi presenti nella tua azienda.
Ma quali sono gli elementi fondamentali da monitorare per essere certo che i tuoi db godano di ottima salute? Di seguito ti elenchiamo i principali.

Monitorare la Sicurezza

Verificare periodicamente il livello di sicurezza dei tuoi database ti permette di identificare se ci sono punti di debolezza che possono rendere vulnerabile il database dal punto di vista di attacchi  informatici volontari o più semplicemente da perdita/corruzione di dati causate da utenti ai quali sono state fornite autorizzazioni più permissive rispetto allo stretto necessario. Grazie a questa indagine ci si pone al riparo da:

  • furto dei dati da parte di hacker
  • danno d’immagine derivante dal furto di dati
  • sanzioni per non aver provveduto in maniera sufficiente alla salvaguardia dei dati sensibili
  • corruzione dei dati derivante da abuso di privilegi

Misurare le Performance

Analizzare le prestazioni del database consente di individuare eventuali colli di bottiglia nell’architettura in se oppure nel design delle query che insistono sul database. Le applicazioni moderne hanno requisiti sempre più stringenti in termini di tempo di risposta totale, spesso l’utente medio considera inaccettabile un’attesa che si prolunga per più di qualche secondo, questi requisiti si traducono in tempi di esecuzione delle query sul database ancora più stringenti. Con un assessment delle performance è possibile ottenere i seguenti effetti benefici:

  • migliorare i tempi di risposta del database
  • abbassare i tempi di attesa degli utenti che usufruiscono delle applicazioni
  • prevenire il degrado di prestazioni con il passare del tempo e l’aumentare dei volumi rendendo l’applicazione scalabile
  • evitare che il sistema vada in crisi durante i picchi di utilizzo
  • evitare blocchi alle applicazioni che si traducono in un danno economico per l’impossibilità di operare il proprio business.

Valutare un’eventuale migrazione sul cloud

E se il database fosse sul cloud? Pensare a una possibile migrazione sulla nuvola dei database può aiutare a scoprire vantaggi che mantenendo i software on premise non sarebbero raggiungibili. I principali vantaggi che si possono ottenere sono:

  • risparmio economico sia in termini di costi di manutenzione della struttura hardware propria delle soluzioni on premise che grazie all’adozione di sistemi che non prevedono licenze o che abbiano un costo inferiore a quelle attualmente in utilizzo
  • semplificazione della gestione grazie al passaggio al cloud e facilità di scalabilità in funzione delle crescita del business
  • Semplificazione dell’accessibilità e condivisione del database per il personale dislocato fuori dalla sede aziendale, aspetto particolarmente sentito vista la forte espansione dello smart-working portata dalla pandemia di Covid-19

Verificare il licensing

Controllare se i tool che si stanno utilizzando sono soggetti a licenza è fondamentale per evitare di incorrere in costose sanzioni. I benefici che questo assessment può portare sono i seguenti:

  • prevenire sanzioni derivanti da incorretto licenziamento dei prodotti in uso
  • prevenire i costi e l’impatto sul business che audit può portare in caso di incongruenze
  • abbassare i costi di licenze avendo soluzioni che rispondano ai medesimi bisogni del business
Miriade lavora da anni al fianco delle aziende per aiutarle ad avere database performanti e sicuri in grado di rispondere alle esigenze dell’impresa.
Per scoprire tutto quello possiamo fare per supportati nella gestione dei database, visita l’area dedicata del nostro sito!
Nelle prossime settimane continueremo a dedicarci al mondo dei database, andando ad analizzare nel dettaglio tutti i principali aspetti della loro gestione.
Per non perderti nulla seguici sui nostri canali social, Facebook, Linkedin e Instagram e iscriviti alla nostra newsletter.