Blog

  • +
    Il futuro del database è in cloud
  • +
    MiLearning: il piacere di imparare anche in vacanza
  • +
    Un’estate da IT: la nostra selezione di letture estive
  • +
    Un 2019 ricco di eventi!
  • digital workspace social
    +
    Digital workspace: nuovi spazi di lavoro
  • +
    Data center automation: tutti i vantaggi di automatizzare i processi
  • +
    On-premise o in cloud, nessuna differenza per la sicurezza
  • +
    Infrastructure as Code: tutti i vantaggi
  • cloud native application miriade
    +
    Cosa sono le cloud-native applications?
  • +
    Tableau, la sfera di cristallo di Salesforce
  • +
    Continuous Integration e Continuous Delivery: istruzioni per l’uso
  • +
    Google Cloud Summit Milano 2019: il racconto

Tutta un’altra BI: come è cambiato il mondo della business intelligence

By Luca Zanetello 6 mesi faNo Comments

I principali cambiamenti che stanno interessando il mondo della BI sono stati i principali protagonisti del primo Orange Aperitif, tenutosi presso la nostra sede di Padova mercoledì 13 febbraio, intitolato “Tutta un’altra BI”.

Durante le due ore di appuntamento, i partecipanti hanno avuto la possibilità di vedere una panoramica di come tecnologie come il machine learning e l’artificial intelligence hanno modificato – e stanno modificando – il panorama della business intelligence consentendo di porre in essere analisi predittive in grado di aiutare il business a prendere le migliori decisioni in vista di possibili cambiamenti futuri.

Il racconto dell’evento

La prima parte dell’incontro, guidata dal CEO di Miriade Maurizio Novello, è stata interamente dedicata a sottolineare quali sono le principali novità che le nuove tecnologie hanno portato all’interno del mondo della business analysis consentendo così di non limitarsi a guardare al passato con analisi consuntive, ma di volgere lo sguardo verso il futuro con la possibilità di prevedere tendenze e comportamenti (es. prevedere le vendite, prevedere il prezzo di alcuni prodotti, ottimizzare le offerte e molto altro). Novità raccontate non solo a livello teorico ma calate nel pratico grazie alla presentazione di progetti e attività svolte per importanti clienti appartenenti a diversi settori dal manifatturiero alla GDO, dal retail al food.

A seguire sono intervenuti i nostri consulenti per scendere nel concreto con la presentazione di aspetti più tecnici: Tommaso Panozzo, DevOps Miriade, si è concentrato su come grazie ai chatbot sia possibili monitorare costantemente KPI e visionare report attraverso lo smartphone, Giulia Erica Valente e Arianna Bellino, rispettivamente Responsabile area Advanced Analytics e Data Analyst Miriade, hanno presentato diverse case histories riguardanti progetti di machine learning e artificial intelligence, infine Nicoletta Volpe, User Experience Designer, ha spiegato come poter costruire cruscotti di analisi chiari e immediati e come poter portare i servizi di business intelligence al di fuori dell’azienda e proporli ai clienti.

cambiamento business intelligence

Le nuove tendenze del mondo della BI

Tra le tendenze più importanti individuate da Gartner e presentate nel corso dell’evento, le principali che influenzeranno il prossimo futuro della Business riguardano le analitiche aumentate, il sempre maggiore utilizzo del linguaggio naturale per interrogare i dati e l’intelligenza continua.

Analitiche aumentate

Entro il 2020, l’analitiche aumentate saranno un fattore dominante per i nuovi acquisti riguardante analitiche e BI, nonché per le piattaforme di data science, di machine learning e per l’analisi integrata. La preparazione dei dati sarà sempre più automatizzata e integrata all’interno delle applicazioni consentendo anche a chi non ha elevate competenze di data science e machine learning di svolgere delle analisi.

Analitiche conversazionali

Sempre entro il 2020, circa il 50% delle query verrò generato trami ricerca, Programmazione Neuro Linguistica (NLP) o voce, o generate automaticamente. Questo consentirà agli utenti di porre domande con linguaggio naturale, aumentando il numero di addetti in grado di cercare risposte all’interno dei dati senza dover accedere a tool di analisi e potendo ricevere informazioni anche attraverso gli assistenti vocali digitali (es. Alexa).

Intelligenza continua

Entro il 2022, più della metà dei principali nuovi sistemi aziendali incorporerà un’intelligence continua che utilizza dati contestuali in tempo reale per migliorare le decisioni e fornire utili indicazioni in grado di supportare le azioni di business nel momento giusto.

Category:
  Miriade
this post was shared 0 times
 000

Leave a Reply

Your email address will not be published.