Il cambiamento è una costante del mercato con sempre nuovi concorrenti, nuovi bisogni e nuove sfide.

Ogni giorno le aziende si trovano a confrontarsi con nuovi elementi che possono sensibilmente modificare l’ecosistema in cui operano e che le obbligano ad essere veloci e agili per adattarsi nel migliore dei modi.

Cos’è la business agility?

La business agility è la capacità delle imprese di rispondere in modo efficiente ed efficace ai cambiamenti e alle trasformazioni.
Questi metodi e pratiche agili sembrano oggi non più limitati allo sviluppo delle applicazioni ma anzi ben il 63% delle organizzazioni dichiara di utilizzare queste metodologie per iniziative trasformative di business.
Un approccio strategico e operativo che porta gli indicatori di economicità, time-to-market e qualità del prodotto a migliorare continuamente.

Business Agility: perché adottarla?

Il primo motivo è che l’agilità diventa un connettore dell’innovazione per tutta l’azienda, aiutandola ad avere un processo di innovazione integrato dalla fase di ideation fino al rilascio sule mercato, grazie a principi di collaborazione bastati su semplifica meccanismi di misurazione di tracciamento del valore.

Un altro aspetto è legato alla guerra dei talenti, mai come oggi tema attuale. Gran parte delle organizzazioni sa bene quanto sia difficile oggi attrarre e trattenere figure professionali sempre più richieste sul mercato come Data Scientist, Cloud Engineer o Agile Scrum Master.
Avere valori e pratiche operative moderne e innovative è sicuramente un elemento di grande attrazione da spendere nei confronti dei dipendenti e potenziali tali.

Ultimo aspetto di cui tenere conto è la capacità di queste pratiche agili di scardinare modelli e comportamenti organizzativi “storici” che rischiano di ancorare le aziende sullo status quo piuttosto che lavorare per costruire il futuro basandosi su collaborazione e competenze.

Business Agility: non solo tecnologia

Per lavorare in modo agile la tecnologia è fondamentale: il cloud computing è elemento essenziale per poter realizzare strategie e modelli di sviluppo agile riducendo notevolmente tempi di sviluppo e creazione dei progetti e dando la possibilità di lavorare e collaborare con clienti e colleghi in modo semplice e veloce, da ovunque ci si trovi.

Questo imprescindibile aspetto tecnologico, deve però essere affiancato anche da cambiamenti organizzativi e culturali.

Lato organizzativo non si tratta di forzare l’introduzione di nuovi modelli ma di affiancare a quelli esistenti, paradigmi che consentano di favorire  collaborazione collaborazione cross funzionale, innovazione, produttività e soddisfazione da parte della workforce.

Anche l’aspetto culturale ha grande importanza. Senza il necessario cambiamento culturale, difficilmente questo tipo di percorso può avere successo. Lavorare sulla cultura significa lavorare su come vengono prese le decisioni in azienda, su come si lavora, si interagisce e collabora e su cosa e come si misura la performance, individuale e collettiva. Tutti elementi che presi nel loro insieme definiscono il tratto caratteristico di ogni organizzazione.

Lavora in modo agile con AWS

La business agility sarà la protagonista del nostro webinar, organizzato assieme ad Amazon Web Services, in programma giovedì 25 giugno alle 10.00.

Durante il nostro webinar, assieme ad Alessandro Pasero, Solution Architect Manager di Amazon Web Services, parleremo di:

  • Cloud come abilitatore della flessibilità e agilità aziendale
  • Le soluzioni AWS per il remote working
  • I vantaggi del DevOps con la presentazione di alcuni case history
  • L’organizzazione aziendale per essere un’azienda agile