Blog

  • chatbot
    +
    Chatbot, la nuova frontiera dell’intelligenza artificiale
  • consigli di viaggio IT
    +
    5 viaggi per gli IT addicted
  • lavoro informatica veneto
    +
    Lavorare nell’informatica: una crescita quotidiana
  • consigli libri estate
    +
    Un’estate da IT: 5 consigli di lettura
  • decision making
    +
    Decision making: i dati sostituiranno i manager?
  • beacon app
    +
    Ubiika: il mondo delle beacon app su Digical Channel
  • big data visual thinking
    +
    Progettare il futuro, tra Big Data e Visual Thinking
  • applicazione raccolta fondi
    +
    Miriade e CIAI promuovono un’applicazione raccolta fondi solidale
  • lego serious play
    +
    Lego Serious Play: quando il gioco si fa serio
  • responsabilità sociale miriade
    +
    Relazioni e territorio, la nostra idea di responsabilità sociale
  • Fabbrica futuro Venezia Industria 4.0
    +
    Fabbrica Futuro Venezia: riflessioni sull’industria 4.0
  • corsi di informatica avanzata
    +
    Corsi di informatica avanzata: disponibile il nuovo catalogo Miriade

Una Miriade di stelle, il talent management come risorsa

By Camilla Mantella 4 mesi agoNo Comments

Qualche tempo fa in ufficio avevamo avuto l’occasione, curiosando tra i contributi che l’Harvard Business Review mette spesso a disposizione delle aziende, di incontrare questo articolo legato alla gestione dei talenti.

Un contributo prezioso, che ci aveva suggerito delle riflessioni utili sul talent management e su come le imprese possono accompagnare le risorse umane in uno sviluppo organico che fa leva sui talenti di ciascuno e sulle capacità di leadership e di trasformazione.

Come consulenti spesso impegnati presso clienti esterni, ci capita di far parte per periodi più o meno lunghi di team di lavoro già strutturati e di intrecciare le esperienze di lavoro in Miriade con quelle di altre realtà: si tratta di scambi stimolanti, che ci consentono di venire a contatto con più forme di organizzazione. E’ per questo che riteniamo interessante condividere alcuni spunti, soprattutto in un settore, come il nostro, che fa del lavoro in gruppo e della valorizzazione dei talenti un fattore critico di successo.

talent management

Diamo i numeri

Le aziende meglio posizionate sul mercato e quelle che corrono all’inseguimento delle prime hanno lo stesso numero medio di “fuoriclasse” (1 dipendente su 7). Solo che le imprese di successo sono in grado di far brillare i talenti e di costruire loro intorno gruppi di lavoro motivati dove ogni individuo può sentirsi parte attiva.

Riconosciamo i talenti

La prima grande differenza tra organizzazioni che funzionano in modo ottimale e organizzazioni “sufficienti” è la capacità di riconoscere i talenti e collocarli nelle aree dove possono avere un impatto positivo maggiore.

Identifichiamo i ruoli critici

L’azienda di successo dà ai talenti la responsabilità di ricoprire ruoli critici – tipicamente, quelli con livelli di business più elevati. Per fare un esempio, un’impresa specializzata nella produzione di vestiti cercherà di collocare le sue stelle nei reparti dedicati al design, al marketing e alla comunicazione e meno a settori come quello informatico.

Lavoriamo sulle differenze

Ognuno di noi è un mondo a sé, fatto di punti di forza e punti di debolezza. Per riuscire ad esprimere il suo massimo valore, la persona ha bisogno di lavorare in un team che le permetta di coltivare le sue capacità migliori e di integrare le mancanze grazie alle qualità altrui. Un corretto talent management non può prescindere, per l’appunto, dall’essere un management, ovvero una gestione oculata delle risorse umane che integri le differenze e ne faccia motivo di forza.

La “miriade di stelle” che costituisce la nostra azienda è fatta di persone diverse, con esperienze professionali e personali molto differenti tra loro che ogni giorno si incontrano in ufficio per ricercare, sperimentare, risolvere problemi e – perché no – divertirsi con nuovi progetti.

Flessibili, informali e appassionati, il nostro talent management è frutto della consapevolezza che ciascuno può fare la differenza e deve essere messo nelle condizioni di poterlo fare. Se desideri conoscere meglio la nostra realtà, seguici qui sul sito o sui nostri canali Facebook e LinkedIn!

Photo credits: Pixabay

Category:
  Miriade .
this post was shared 0 times
 000

Leave a Reply

Your email address will not be published.