Blog

  • data governance
    +
    Data governance, quando a contare sono controllo, accuratezza e integrità
  • as one analytics
    +
    As One e il caso DWS protagonisti al Visualize Your World
  • google cloud summit
    +
    Google Cloud Summit H-FARM: il racconto
  • business case
    +
    Non ci sono case histories: quando l’innovazione è frenata dalla mancanza di referenze
  • big data algoritmi
    +
    Big Data, è ora di ripensare al potere degli algoritmi
  • google drive file stream
    +
    Novità Google: Google Drive File Stream
  • cena aziendale
    +
    Buon rientro!
  • novità informatica
    +
    Benvenuto Settembre! E’ tempo di novità informatiche
  • spazio-di-co-working
    +
    Co-working: come si sta trasformando l’ufficio condiviso
  • chatbot
    +
    Chatbot, la nuova frontiera dell’intelligenza artificiale
  • consigli di viaggio IT
    +
    5 viaggi per gli IT addicted
  • lavoro informatica veneto
    +
    Lavorare nell’informatica: una crescita quotidiana

AAA esperti Big Data cercasi

By Camilla Mantella 11 mesi agoNo Comments

In un recente articolo, Repubblica si è soffermata sul tema dei Big Data, concentrandosi sulle professionalità e sulla cultura delle analitiche avanzate nel contesto italiano. Facendo riferimento ad uno studio di Adecco condotto su un campione di 300 imprese, ne è risultato un quadro davvero interessante, che da un alto dimostra quanto lavoro ci sia ancora da fare, dall’altro sottolinea la centralità, per il business del presente e del futuro, di affidarsi alle tecnologie dei Grandi Dati.

Lo scenario

Delle aziende interpellate da Adecco, il 40% non ha mai sentito parlare di Big Data. Un dato che si lega, di fatto, alla tipicità del tessuto economico italiano, composto prevalentemente da piccole e medie imprese – spesso artigianali – con un basso tasso di digitalizzazione.
Tuttavia, ben il 60% delle imprese conosce l’argomento – una percentuale significativa, dato che fino a qualche mese fa i Big Data erano ancora degli sconosciuti per la stragrande maggioranza del business del nostro Paese – e si sta muovendo per capire come i Big Data possano essere utili alla loro crescita sul mercato: la ricerca delle domande giuste, così da poter sviluppare progetti mirati che portino risultati di valore, è una vera e propria esigenza per il mondo produttivo.

articolo-big-data

Le persone

Appurata l’opportunità di poter trarre un vantaggio competitivo dall’analisi avanzata dei Big Data, le aziende si trovano davanti alla difficoltà di poter fare affidamento su figure professionali adeguate a progetti di questo tipo. Data scientists, analisti, social mining specialista e data communication specialista sono merce rara: le università italiane iniziano solo in questo periodo a creare percorsi formativi pensati per fornire al mercato professionalità in linea con le esigenze delle imprese, mentre sono ancora poco diffuse le aziende informatiche, come Miriade, che offrono consulenza sui Big Data e che siano dotate, al loro interno, di personale qualificato e certificato.

Prospettive future

Nonostante le difficoltà, in ogni caso, le aziende non vogliono rinunciare alle possibilità offerte dai Big Data: le imprese più innovative hanno ben chiaro che il successo di nuovi brand come Uber o Airbnb si è costruito sulla digital transformation e sulle advanced analytics e che sul mercato del futuro ci sarà spazio solo per chi sarà in grado, accanto agli approcci tradizionali, di mettere in campo strategie di marketing digitale e data mining e modelli predittivi capaci di fornire indicazioni preziose sul futuro delle tendenze, delle richieste dei consumatori e delle esigenze delle imprese clienti.

La tua azienda sta valutando il mondo Big Data ma ha bisogno di una guida per esplorarlo al meglio e per implementare progetti che siano realmente produttivi? Scopri cosa può fare Miriade per te!

Category:
  Miriade .
this post was shared 0 times
 000

Leave a Reply

Your email address will not be published.