Blog

  • iot google cloud platform
    +
    IoT e Machine Learning su Google Cloud Platform
  • strategia aziendale
    +
    Definire la strategia aziendale: il contributo della data strategy
  • analisi predittive
    +
    Flessibilità, real time e analisi predittive. La data strategy che punta all’attacco.
  • data governance
    +
    Data governance, quando a contare sono controllo, accuratezza e integrità
  • as one analytics
    +
    As One e il caso DWS protagonisti al Visualize Your World
  • google cloud summit
    +
    Google Cloud Summit H-FARM: il racconto
  • business case
    +
    Non ci sono case histories: quando l’innovazione è frenata dalla mancanza di referenze
  • big data algoritmi
    +
    Big Data, è ora di ripensare al potere degli algoritmi
  • google drive file stream
    +
    Novità Google: Google Drive File Stream
  • cena aziendale
    +
    Buon rientro!
  • novità informatica
    +
    Benvenuto Settembre! E’ tempo di novità informatiche
  • spazio-di-co-working
    +
    Co-working: come si sta trasformando l’ufficio condiviso

Lego Serious Play: quando il gioco si fa serio

By Camilla Mantella 5 mesi agoNo Comments

La Lego Serious Play è una nuova metodologia che permette alle aziende di costruire al loro interno gruppi di lavoro coesi, creativi e ricettivi alle richieste e agli stimoli esterni. Facendo leva sul divertimento – e sulla assoluta concentrazione – che il gioco porta con sé, questo metodo è in grado di far sperimentare ai partecipanti, grazie a workshop dedicati, momenti di innovazione e comprensione profonda.

Il gioco è una componente fondamentale delle nostre attività, tanto da meritare uno spazio speciale nel payoff dell’azienda, che ruota attorno al concetto del “Play The Change”. Non potevamo quindi che essere incuriositi da questa tecnica e non abbiamo visto l’ora di poterla sperimentare.

L’esperienza

Perché una sessione di Lego Serious Play sia significativa per chi vi prende parte, è necessario aver da subito molto chiari i tempi e gli obiettivi. Il gioco, come tutti i giochi che si rispettano, ha delle regole da rispettare e dei traguardi da raggiungere.

Nel nostro caso, abbiamo deciso di sperimentare una sessione-lampo di circa un’ora tutta dedicata alla customer intelligence. Solitamente il gioco dura dalle tre alle quattro ore, ma ci sono organizzazioni che, utilizzandolo per vere e proprie ristrutturazioni aziendali, vi hanno investito ben tre giorni.

lego serious play

L’immaginazione e la risoluzione di problemi complessi sono gli ingredienti fondamentali dell’esperienza.

In Miriade abbiamo strutturato il gioco in due momenti: durante la prima mezzora, divisi a gruppi, abbiamo analizzato dei modellini già costruiti, con l’obiettivo di indicare le loro principali funzioni e caratteristiche. La sfida era quella di produrre una descrizione accurata senza mai fare riferimento esplicito alla tipologia di modellino che avevamo di fronte (se si trattava di un’aero, ad esempio, non potevamo dire che era un velivolo, mentre era ammessa l’indicazione di mezzo per il trasporto veloce di persone e merci).

Nella seconda parte della sessione, invece, i gruppi si sono trovati di fronte ad una montagna di mattoncini da ricostruire sulla base delle indicazioni lasciate dai colleghi che li avevano esaminati in precedenza. L’importanza di poter fare riferimento su istruzioni precise è stata a tutti evidente e i risultati della ricomposizione dei modelli sono stati davvero divertenti!

lego serious play

Al termine del Lego Serious Play abbiamo lasciato spazio ad un momento di discussione e approfondimento. Giocando, ci siamo resi conto della difficoltà di gestire richieste poco precise o indicazioni generiche per poi dare vita a prodotti e servizi coerenti e ben funzionanti.

Di fatto, la sessione è stata un esempio perfetto della complessità dell’essere consulenti e di poter portare valore oltre quelle che sono da un lato le esigenze delle imprese e dall’altro i necessari miglioramenti da proporre in qualsiasi progetto si affronta.

La sorpresa più gratificante è stato scoprire che in molti casi i gruppi che si sono occupati della ricomposizione degli oggetti hanno dato vita a modelli perfino più performanti di quelli originari, proponendo positive variazioni sul tema senza stravolgere gli impianti di partenza: quello che dovrebbe fare, di norma, un consulente attento alle novità e ai cambiamenti.

Se desideri rimanere aggiornato su tutte le sperimentazioni di Miriade, continua a seguirci su Facebook e LinkedIn.

Photo credits: Miriade Spa

Category:
  Miriade .
this post was shared 0 times
 000

Leave a Reply

Your email address will not be published.