Blog

  • google drive file stream
    +
    Novità Google: Google Drive File Stream
  • cena aziendale
    +
    Buon rientro!
  • novità informatica
    +
    Benvenuto Settembre! E’ tempo di novità informatiche
  • spazio-di-co-working
    +
    Co-working: come si sta trasformando l’ufficio condiviso
  • chatbot
    +
    Chatbot, la nuova frontiera dell’intelligenza artificiale
  • consigli di viaggio IT
    +
    5 viaggi per gli IT addicted
  • lavoro informatica veneto
    +
    Lavorare nell’informatica: una crescita quotidiana
  • consigli libri estate
    +
    Un’estate da IT: 5 consigli di lettura
  • decision making
    +
    Decision making: i dati sostituiranno i manager?
  • beacon app
    +
    Ubiika: il mondo delle beacon app su Digical Channel
  • big data visual thinking
    +
    Progettare il futuro, tra Big Data e Visual Thinking
  • applicazione raccolta fondi
    +
    Miriade e CIAI promuovono un’applicazione raccolta fondi solidale

Gestione magazzino: evitare l’invenduto nella GDO

By Camilla Mantella 5 mesi agoNo Comments

La gestione del magazzino è una delle attività critiche che ogni giorno la Grande Distribuzione Organizzata si trova a dover affrontare. E’ essenziale evitare l’invenduto e, parallelamente, garantire un quantitativo sufficiente di merce a scaffale – soprattutto in un contesto di consumo, com’è il nostro, nel quale i clienti si aspettano una disponibilità immediata degli articoli preferiti.

Per riuscire a stoccare a magazzino la quantità più adeguate abbattendo i costi e rifornendo la catena distributiva è indispensabile avere il pieno controllo di tutta la supply chain, dagli store centrali ai singoli negozi. E per farlo, servono dati aggiornati in real time che permettano analisi rapide e azioni correttive in tempo zero.

La previsione dei consumi è al centro della gestione del magazzino del prossimo futuro. Ma quali dati utilizzare per effettuare previsioni attendibili? E come trattarli?

gestione magazzino

Le tecnologie legate ai Big Data vengono in aiuto della GDO. Grazie alla possibilità di intrecciare informazioni di formati differenti e provenienti da fonti diverse si interrogano grandi moli di dati e si processano in modo distribuito per avere risultati praticamente istantanei. Si possono così integrare:

  • Dati sullo storico delle vendite in determinati periodi/situazioni
  • Dati sul comportamento d’acquisto dei clienti
  • Dati provenienti dai sistemi gestionali
  • Dati da social media e forum di settore che indicano trend di consumo e recensiscono e discutono prodotti e servizi
  • Calendari degli eventi sul territorio, per avere più chiari gli eventuali momenti preferiti per gli acquisti
  • Previsioni meteorologiche, utili soprattutto per la pianificazione della distribuzione dei prodotti freschi

Facendo dialogare tutti i dati raccolti, capitalizzando il patrimonio storico delle informazioni aziendali e aprendolo a sistemi esterni e alle “piazze virtuali” dei social network, la GDO può evidenziare correlazioni e fenomeni prima nascosti e prevedere con più chiarezza quale sarà la merce più venduta e in che quantitativi, risparmiando sul costoso invenduto e assicurando ai propri clienti tutti gli articoli più apprezzati.

Miriade affianca la Grande Distribuzione Organizzata nel suo processo di digital transformation per la proposta di prodotti e servizi in linea con le esigenze dei consumatori dell’era digitale. Se desideri approfondire le nostre soluzioni per l’innovazione della GDO, clicca qui.

Category:
  News .
this post was shared 0 times
 000

Leave a Reply

Your email address will not be published.