Blog

  • regali tech natale 2017
    +
    I 5 migliori regali di Natale per un tech-addicted
  • machine learning cos'è
    +
    Machine learning, perché è il motore dei Big Data
  • azienda intelligente
    +
    Azienda intelligente, i tempi non sono ancora maturi
  • iot google cloud platform
    +
    IoT e Machine Learning su Google Cloud Platform
  • crescita ict
    +
    La crescita ICT in Italia: un settore allo specchio
  • strategia aziendale
    +
    Definire la strategia aziendale: il contributo della data strategy
  • analisi predittive
    +
    Flessibilità, real time e analisi predittive. La data strategy che punta all’attacco.
  • data governance
    +
    Data governance, quando a contare sono controllo, accuratezza e integrità
  • as one analytics
    +
    As One e il caso DWS protagonisti al Visualize Your World
  • google cloud summit
    +
    Google Cloud Summit H-FARM: il racconto
  • business case
    +
    Non ci sono case histories: quando l’innovazione è frenata dalla mancanza di referenze
  • big data algoritmi
    +
    Big Data, è ora di ripensare al potere degli algoritmi

DBA: istruzioni per la sopravvivenza quotidiana

By Camilla Mantella 10 mesi agoNo Comments

Amministrare database può essere un lavoro davvero complicato se non viene ben pianificato. In Miriade abbiamo un’esperienza pluriennale in gestione di deadline serrate, richieste impossibili e nottate di formazione… Abbiamo dunque pensato di condividere consigli utili con chi, soprattutto se in un nuovo ambiente, si trova alle prese con la gestione dei db.

1.AAA., piano d’azione cercasi

Il mantra di ogni DBA che si rispetti deve essere uno solo: organizzazione, organizzazione, organizzazione. E’ necessario raccogliere il maggior numero di informazioni possibile per fare al meglio il proprio lavoro ed evitare di incappare in quale disastro che si sarebbe potuto evitare con qualche domanda in più.

2.Server

La lista dei server di cui si è responsabili è la prima cosa da chiedere. Quante volte capita di dover ripristinare database su server di cui non si conosceva neppure l’esistenza? E’ sempre meglio prevenire che curare, per cui è indispensabile fare riferimento a chiunque possa fornire indicazioni utili a rintracciare il tutto.

3.Backup e restore

I database da amministrare sono backuppati correttamente? E ogni quanto? Se qualcosa dovesse andare storto le indicazioni per come fare i restore sono chiare? Compilare un prontuario con le linee guida che comprendano la manutenzione ordinaria potrebbe essere più utile di quanto si pensa.

consulenza dba

4.Progetti in arrivo

Per evitare di farsi sommergere da attività straordinarie – e trascurare poi quella indispensabile manutenzione quotidiana che permette di evitare il rischio di incappare in rallentamenti o perdite di dati – è bene aver presente quali sono i progetti in arrivo, così da gestire preventivamente i carichi. Ancora una volta, organizzare, organizzare, organizzare.

5.Recovery plan

Last but not least, se proprio dovesse arrivare l’infausto giorno dell’esplosione del database, è preferibile farsi trovare con un piano di ripristino pronto all’uso. Se i backup sono stati costanti, le repliche ben gestite e le linee guida seguite correttamente (e non si sono persi server in qualche angolo nascosto), il ricovery dovrebbe essere più agevole.

E se la situazione è più grave del previsto, i problemi si accumulano e anche la manutenzione ordinaria diventa difficile da gestire, Miriade ha pronto un servizio per dormire sonni tranquilli (e tenere ben oliati i propri db).

Category:
  Miriade .
this post was shared 0 times
 100

Leave a Reply

Your email address will not be published.